Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘LibrInTerra’

Dodici anni fa, o poco più,  l’amico Andrea Molesini ha letto un mio racconto e, facendo appello alla sua vocazione di docente di letteratura, mi ha provocato ferite, contusioni e slabbrature normalmente guaribili in due/tre anni, sempre che regga il bel tempo per l’intero periodo. Non l’ho mai ringraziato abbastanza per quel pomeriggio seduti sul prato lì a Lettere, a farmi sanguinare da tutti gli orifizi, soprattutto quelli interiori.
Per un bel pezzo, scritto un paragrafo, portavo istintivamente le mani alla testa e poi riscrivevo con il machete in una mano e il filo a piombo nell’altra.
Veleno è nato così, con la rabbia: del protagonista verso se stesso e mia verso la parola. Ogni parola. E verso ogni dettaglio non essenziale.
Poi c’è stato un lavoro di editing micidiale, indispensabile per arrivare oltre le buone intenzioni, e la fiducia di un editore coraggioso: Marcella Perodo prima e Eva Capirossi poi possono e devono essere ritenute responsabili di concorso interno del reato ascritto.

Gli incontri con Enrico Pandiani e Giorgio Bona sono arrivati in questo 2011 che sa di nuovo: il primo a LibrInTerra, insieme a Giorgio Ballario e Aldo Costa, il secondo durante una bicchierata al Salone. In entrambi i casi è stata simpatia immediata, solidarietà tra artigiani pur nella differenza di fama, disponibilità a camminare, a divertirsi anche, insieme.

Ha cominciato Giorgio su Thriller Magazine, ha replicato Enrico ieri con un’Autopsia su Il Posto Nero di Alessandro Manzetti.

Dice: te la canti e te la suoni? Anche, però quando stasera un amico mi ha detto che le parole di Pandiani hanno convinto una sua amica a comprare Veleno, il compiacimento beota di avere amici generosi si è affiancato alla convinzione che far incontrare le nostre fatiche con gli occhi cui sono destinate, ci richiede di cambiare il nostro atteggiamento, di vestirlo di arancione, di condividere, di metterci cuore e passione senza aspettarci il miracolo di uno sguardo benevolo dall’alto.
E così farò, i colleghi che stimo sono avvisati.

Read Full Post »